PIANI DI ACCUMULO

Pac

Un PAC pieno di meraviglie

PAC è la sigla di piani di accumulo del capitale: una soluzione flessibile e intelligente che permette di investire in un fondo somme piccole che altrimenti non potrebbero essere investite e resterebbero in liquidità. Oggi non è facile mettere da parte somme significative e il PAC è di grande attualità. Con i PAC un investimento di 100 euro riceve lo stesso trattamento di ‘prima classe’ di uno di mille o 10 mila euro.

Il classico piano di accumulo prevede l’investimento di una somma fissa ogni mese per un periodo di tempo prefissato ed è affiancato a un ordine di bonifico continuativo da parte della banca. Ma si possono attivare PAC trimestrali o semestrali o annuali. I piani di accumulo di ANIMA hanno caratteristiche diverse a seconda del sistema a cui appartiene il prodotto. In generale il versamento minimo per un PAC è di 100 euro e la cadenza di gran lunga preferita è quella mensile.

Stando al nostro simulatore, un PAC sul fondo Anima Visconteo di 100 euro al mese iniziato nel 1994 avrebbe dato origine a un piccolo capitale di 46.363 euro*.

Cosa avremmo potuto fare in alternativa di quei 100 o 200 euro ‘risparmiabili’ ogni mese?
Ben poco. In generale investire somme inferiori a mille euro direttamente in titoli risulta o impossibile o assai costoso per l’incidenza delle spese fisse. Con i PAC invece un investimento di 100 euro al mese per 10 anni ha lo stesso trattamento di un investimento di 12 mila in una unica soluzione.

Il PAC è flessibile. È possibile saltare una o più scadenze (basta comunicarlo alla banca), sospendere per un certo periodo e perfino liquidare in parte l’investimento in corso per poi riprenderlo. Se si vuole interrompere un PAC non verranno applicati oneri aggiuntivi, ma non si avranno rimborsi di commissioni. Viceversa nulla impedisce di versare più rate di un PAC insieme.

Il PAC permette di risparmiare ‘senza accorgersene’ somme che nel corso del tempo possono diventare significative. Chi investe in una unica soluzione rischia di scegliere il momento sbagliato per acquistare ed è spesso portato a vendere nelle fasi di inquietudine di mercati. Chi ha un PAC pur non essendo obbligato a farlo, ha molte più probabilità di proseguire nel suo percorso in modo metodico.

Al momento della stipula del contratto di acquisto, puoi scegliere l’importo da impiegare, anche una piccola somma, la periodicità e la durata. Si tratta di una modalità semplice, personalizzabile ed automatica che ti permette di investire con disciplina e costanza.

*Dato al 01-01-17. La simulazione è da intendere a puro scopo esemplificativo e non considera l’applicazione di eventuali commissioni d’ingresso o altre commissioni/spese in capo al sottoscrittore, con l’eccezione dei diritti fissi, dove previsti. La simulazione considera l’applicazione dei costi in capo ai fondi. La simulazione è effettuata su valori quota al netto degli oneri fiscali vigenti fino al 30/06/2011.

Il valore dell’investimento e il rendimento che ne deriva possono aumentare così come diminuire e, al momento del rimborso, l’investitore potrebbe ricevere un importo inferiore a quello originariamente investito.

  • Giornale&caffè

    Spesso si pensa che se non si ha la possibilità di risparmiare cifre significative, non vale nemmeno la pena di cominciare. Invece anche piccoli importi, accumulati e investiti con costanza, possono portare a risultati interessanti.

    Abbiamo studiato il gioco Giornale & Caffè proprio allo scopo di far toccare con mano ai risparmiatori quanto pochi euro al giorno o al mese, moltiplicati per molti giorni e con il tocco magico della capitalizzazione composta degli interessi, possono trasformarsi in cifre importanti.

    Scopri quanto avresti a disposizione oggi se i tuoi genitori avessero investito ogni giorno, da quando sei nato, l'equivalente di due caffè e un giornale


    GIOCA